in

Abbi un pizzico di cattiveria per difenderti, non per ferire gli altri.

La chiamano legge del più forte. O selezione naturale. Come al solito, si va a scomodare anche la letteratura scientifica pur di camuffare una verità così sconveniente. Certa – la stragrande maggioranza – ti calpesterebbe senza pensarci, costi quel che costi.


E’ la loro natura, d’altronde, ma è anche la natura di chi nasce con i cromosomi della bontà disinteressata a farne pagare conti pesanti per tutta la vita, purtroppo.


Chi è buono, non lo sa, ma impara a capirlo con il tempo. Il tempo che non basterebbe mai per poter giustificare gli interessi famelici di chi ne approfitta senza guardarti nemmeno in faccia.


Allora subentra una sorta di gara di sopravvivenza per non soccombere inevitabilmente come un piccolo pesce in un mare di squali. Perchè i cattivi lo fiutano il sangue che viene via dalle ferite, che sanno di delusioni e raggiri, ma che può essere tamponato tempestivamente appena si comprende una piccola lezione.

Non importa di che pasta tu sia fatto, devi imparare a convivere nell’habitat dove ti trovi. Diventando cattivi a nostra volta?

“Occhio per occhio fa sì che si finisca con l’avere l’intero mondo cieco.”Mahatma Gandhi

No, non necessariamente. Di preciso, non eccessivamente. Non so a quanti di voi possa esser capitato, ma sulle navi spesso si assiste all’incontro tra due mari netti e distinti. In quel punto risiede la convivenza. Vicini ma non mischiati.

Bontà e cattiveria possono coesistere, purchè non si contaminino.
Imparare a difendersi non significa impugnare le stesse armi del nemico, semmai dotarsi della giusta corazza per parare i suoi colpi. Quella che fino ad oggi non è stato sufficientemente robusta per proteggerci.


E’ frustante perchè spesso vorremmo restituire il dolore subito con la stessa moneta, ma che ne sarebbe dell’umanità nello spazio di poco tempo? L’umanità sopravvive grazie al coraggio di quei pochi che lottano ogni giorno, senza usare le armi degli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non fa male la schiena, ma il peso che ci porti sopra.

Un uomo maturo amerà anche le tue smagliature.