in

Giudicatemi debole, ma indosso fiera le mie lacrime.

Come il sole e la luna, come il bianco e nero. Anch’io ho i miei sorrisi…e le mie lacrime!


Esatto. Puoi amare o odiare uno dei due, ma se manca uno non può esistere l’altro.


Ed io sono un meraviglioso concentrato all’ennesima potenza di vitalità e al tempo stesso di rabbiose, commosse, felici, rassegnate o tristi lacrime. Perchè non è scritto da nessuna parte che una lacrima non possa benissimo descrivere ogni nostro sentimento.

“A volte non ci viene dato di scegliere tra le lacrime e le risate, ma solo tra le lacrime, e poi è necessario sapere decidere per le più belle.”(Maurice Maeterlink)

E allora sono libera di usarle come mi pare. Perchè un sorriso può celare mille emozioni, ci aiutano 32 denti e 10 muscoli facciali, ma i tuoi occhi – fortunatamente – non possono frenare quel bisogno di piangere che sgorga spontaneamente.


Così spontaneamente da fregarsene se tu sei una bambina o una donna in carriera, se sei rinchiusa dentro camera tua o fuori in un parco circondanta da decine di persone. E’ un gesto libero e mi rende libera di abusarne a più non posso.

“Gli occhi che piangono di più sono anche quelli che vedono meglio.”(Victor Hugo)

Me ne infischio dei vostri giudizi, dei vostri noiosi clichè perchè – spesso – dietro le vostre facce di marmo e le vostre spalle larghe, si nascondono personalità minuscole, che muoiono dentro, mascherano la fragilità di una casa di paglia vicino ad un fiammifero.
Io invece mi sento un grattacielo, che si innalza, pianto dopo pianto, verso il cielo.

Il vostro schernirmi e prendervi gioco di me non è altro che un leggero venticello che non intacca la mia stabilità, anzi basta chiudere la finestra per metterlo in modalità silenzioso.
Chi mi ama, prende il pacchetto completo.

Che siano di gioia o di malinconia, le mie lacrime mi completano e state certi che semmai doveste vedermi indossare un paio di occhiali, sarà solo per proteggermi dal sole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anche la donna più innamorata si stanca di soffrire…

Sono ringiovanita di 10 anni. Ho smesso di abituarmi alle persone.