in ,

Faccio la terapia del limone: regalo acidità a chi non ha apprezzato la mia dolcezza.

Faccio la terapia del limone: regalo acidità a chi non ha apprezzato la mia dolcezza.

Ho capito in cosa sbagliavo. La vita è come un dolce, ci sono quelli troppo farciti che dopo un po’ stomacano e quelli in cui invece c’è poca crema che vengono scartati. E’ tutta una questione di gusto, per chi ne ha uno.

Perchè la vera morale è che per alcuni le pasticcerie potrebbero anche fallire.
Non è questione di dosi, è questione di chi hai davanti. E allora ti trasformi. Precisamente in uno yogurt bianco scaduto da qualche settimana.
E chiaramolo subito, non lo fai perchè ci sei rimasta male, ma perchè sei stanca.


La delusione potevo ammetterla se mi aspettassi qualcosa in cambio del mio donarmi e dell’essere sempre presente con un sorriso stampato in bocca e quelle parole giuste da dire in ogni occasione. Ma la fregatura è proprio questa.


Io sono fatta così, non voglio, non chiedo, non pretendo NULLA!
E tu sei così povero, di una povertà misera anche della capacità di apprezzare cos’hai tra le mani. Probabilmente, sarai cresciuto a pane ed acidità e conosci solo questo sapore.

Non te l’aspetti che si possa essere migliori di così e allora non sorprenderti se la mia pelle sensibile si trasforma in tessuto sintetico riciclato, senza vita come ogni tua reazione ad ogni mio tentativo di dolcezza.


Ti dirò di più. Ho scoperto che questa nuova terapia, fatta di acidità e freddezza, ti fa vivere meglio. Leggera, zero sensi di colpa, nessuna preoccupazione. Perchè è così che vivono le persone gelide, senza sentimenti.


E quelli come te non meritano di metterci piede in una pasticceria, sarebbe un lusso, per chi è abituato al marciume di una discarica dove giacciono gli scarti della gente.
Perciò ribadisco, sono stanca.

Di rincorrere palati abituati alla monotona acidità delle cose andate a male. La mia dolcezza la riservo ai veri intenditori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli uomini che cucinano sono gli amanti più passionali a letto. Lo studio.

Chi ride troppo nasconde qualcosa che, in realtà, non fa affatto ridere.