in

Gli uomini che cucinano sono gli amanti più passionali a letto. Lo studio.

Ah l’amore, l’amore. Cosa arde più della fiamma dell’amore?
Quella dei fornelli.


Penserete che oggi sia di buonumore ma, in fondo in fondo, in tante camere da letto le temperature non sono proprio estive.
L’amore oggi c’è, domani chissà. La sua fiamma brucia e tanto più velocemente divampa tanto prima si spegne.
Che mondo sarebbe se potessimo regolare la nostra passione come i pomelli dei fornelli.

“L’amore, come il fuoco, non può sussistere senza un continuo movimento: esso si spegne non appena finisce di sperare e di temere.”(François de La Rochefoucauld)

Quante scottature ci eviteremmo se ponessimo la stessa attenzione che serve in cucina. Un uomo è come un ingrediente pregiato. A volte ci frega la frenesia di prepararlo, a volte di trattarlo fin troppo bene per non rovinarlo.


Eccoli gli antipodi dell’amore. Troppo o niente. Flambè o cottura troppo lenta. Un uomo va saputo inebriare, lasciandolo sempre nel mistero di quelle ricette i cui ingredienti segreti non verranno mai svelati.

“Sono persuasa che la cucina rivela in una persona il suo rapporto con la terra, i senso, il corpo e il… sesso. Ci mette allo scoperto. Chi ama il cibo ama la carne. Chi è capace di passare tre ore a palpare, tritare, impastare, pelare, grattugiare, affettare, per un piacere così effimero come un pasto, è un gaudente di primo ordine. Un essere pieno di sensualità.”(Anne Plantagenet)

Si dice che Dio abbia creato il cibo e il diavolo abbia pensato ai cuochi. Pensate alla cucina, non è altro che una storia d’amore.

Spesso non importa cosa hai da offrire, ma cosa riesci a far venir fuori con quello che hai. Il segreto è sperimentare, stuzzicare la sua gola con nuovi piaceri.

E ricordate l’equilibrio dei sapori, forti e dolci, altrimenti finirete per “ammosciare” il vostro piatto. Perciò, facciamo bruciare sti fornelli, che la dieta la pratichiamo a tavola, non a letto.

Un uomo che sa cucinare è un uomo da tenersi stretto. Secondo recenti indagini esisterebbe una stretta connessione tra passione tra i fornelli e passione tra le lenzuola

Gli uomini che amano cucinare infatti sembrerebbero quelli poi più passionali a letto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se alzi lo sguardo e vedi l’arcobaleno c’è un messaggio per te.

Faccio la terapia del limone: regalo acidità a chi non ha apprezzato la mia dolcezza.