in

A mia nonna, e a tutte le stelle che dal cielo proteggono i loro cari.

Perdere qualcuno a cui si è voluto bene è terribile. Ci sono presenze che sentiremo per sempre nella nostra vita. Sono i nostri cari, coloro che nella loro vita hanno dato e ricevuto tanto, tantissimo amore, così tanto che, anche dal cielo, se ne avverte il rimbombo.

Nessuno può fare per i bambini quel che fanno i nonni: essi spargono polvere di stelle sulla vita dei più piccoli.
(Alex Haley)

Non ti abbandona mai il ricordo dei propri nonni, anche quando passa il tempo e un po’ di quel ricordo lo porta via. E’ una sensazione internamente molto radicata. Avverti una sorta di calore misto a nostalgia che ti assale ogni volta che il loro ricordo fa capolino per scaldarti il cuore.

Perdere qualcuno a cui si è voluto bene è come perdere una parte di sé. Non sei più lo stesso dopo la perdita di qualcuno. Perdere un nonno poi, è come perdere parte della propria infanzia. Quella magnifica ed importante parentesi della propria vita ricca di ricordi dal sapore dolce come il miele, quei ricordi che porterai con te per sempre.

Anche se la morte di un nonno è un qualcosa che ognuno prima o poi si aspetta nella vita, quando succede non sei mai veramente pronto a dire addio.

Li vedi un po’ acciaccati e un po’ senza forze, ma ugualmente scacci via quel terribile pensiero. E’ troppo doloroso ammettere a se stessi che un giorno quei dolci occhi potresti non vederli più. E allora menti a stesso, sperando in questo modo di ritardare quel terribile giorno più possibile.

Ciò di cui i bambini hanno più bisogno sono gli elementi essenziali che i nonni offrono in abbondanza. Essi danno amore incondizionato, gentilezza, pazienza, umorismo, comfort, lezioni di vita. E, cosa più importante, i biscotti.
(Rudy Giuliani)

Una nonna è come una seconda madre, la sua presenza ti accompagna in ogni passo importante dell’infanzia. Si dice che un nonno tenda a stringere un legame diverso con un nipote, sarà perché i nonni sono purtroppo consapevoli che inevitabilmente prima o poi dovranno andar via senza riuscire a vivere pienamente ogni momento fondamentale della sua vita.

Ed è proprio per questo che per un nipote tendi a fare il più possibile, tendi ad esserci e perché no, magari anche a viziarlo un pò di più, perché un nonno è sempre un po’ complice.

Nonna, eredità di intenti, sogni e speranze,

riposo del cuore in una carezza,

gioia infinita di rispecchiarmi nei tuoi occhi.

Meraviglia della tua vita nella mia,

e dove io cammino, ci sei anche tu.

Nel mio cuore nella mia pelle.

(Stephen Littleword)

Il viaggio è nella testa – Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sii come il fiore di loto, che rinasce dal fango, ogni giorno più forte.

‘Annusare’ il rosmarino aumenta la memoria del 75%. Lo studio.