in

Come perdere i falsi amici? Fidanzati.

Innamorarsi di qualcuno è oggi molto difficile, e, quando succede bisogna fare tanti sacrifici affinché la relazione duri nel tempo. Molto più impegnativo trovare la persona giusta che farsi delle nuove amicizie.

Sembra essere questo il principale motivo per cui – quando uno dei soggetti coinvolti in una relazione si fidanza seriamente – certe amicizie, smettoni di esistere.

Come se amicizia e amore per alcune persone non potessero convivere nella stessa vita e per la stessa persona. Dare amore a qualcuno e amicizia a qualcun altro non significa giostrarsi con lo stesso sentimento. La gelosia, lap ossessività che spesso subentrano sono indice di immaturità emotiva.

Una relazione sentimentale – amicale o amorosa che sia – richiede rispetto, fiducia, ma anche tanta tantissima dedizione, ma non lo stesso tempo.

E’ naturale voler trascorrere la maggior parte delle proprie giornate insieme alla persona che si ama, come naturale è avere comunque il desiderio ogni tanto di staccare passano del tempo con le proprie amicizie.

Svariati sono i motivi che portano alla fine di un’amicizia.

Dipende essenzialmente dal carattere e dalla personalità dei soggetti coinvolti, ma anche e soprattutto dalla profondità del sentimento.

Ci sono persone che – per pigrizia o per carattere – non riescono a mantenere più di un legame forte per volta. Quando quindi instaurano una relazione amorosa, trascurano tutte le altre finendo – alla lunga – per lasciarle morire.

Qualcuno tende ad usare ed abusare delle relazioni in genere. Instaurano legami per sopperire ad un profondo senso di solitudine interiore, per cui, quando si fidanzano lasciano perdere tutte le altre relazioni ‘di comodo’ con cui riempivano le loro giornate.

Sentirsi importanti per qualcuno, anche se non si tratta di amore. Sembra essere questo una altro motivo predominante che spinge molte persone ad instaurare delle relazioni.

Alla base di questi comportamenti vi è una profonda immaturità emotiva, che spinge a ricercare relazioni solo per un proprio ‘bisogno’ personale, trascurando che in realtà un rapporto è una qualcosa di disinteressato in cui le persone coinvolte si arricchiscono reciprocamente e spontaneamente, senza alcun secondo fine.

Coltivare le amicizie è importante esattamente quanto coltivare la propria relazione sentimentale, ma per farlo ci vuole intelligenza.

Il viaggio è nella testa – Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco perché le persone nate a Febbraio hanno una marcia in più.

Sindrome del vittimismo: gente infelice che ama lamentarsi.