in

Ti amo perché – prima di tutto – sei il mio migliore amico.

Quante volte ci saremo chiesti se in un rapporto fosse necessario esser prima amici per diventare amanti o si diventasse amici solo dopo che l’amore avesse fatto il suo corso?

Al contrario del dilemma primordiale dell’uovo e della gallina, abbiamo una risposta.


Il 68% degli amici si fidanza.
Un numero, a discapito del quale si celano casi contrari o ambigui come quello molto moderno della “friendzone”.

Ma leggerei questo dato al contrario: a stare insieme sono gli amici. Vi sembra così strano? Vi spiego perché no.

”L’amore più grande è quello nato dall’amicizia, e l’amicizia più grande è quella che si sviluppa dall’amore.”(Lou Von Salomé)

Esattamente per tutti quei motivi per cui generalmente un amore finisce.

Attrazione fisica, flirt, chimica, intesa mentale spesso posso fuorviarci e farci cascare in un innamoramento affrettato ma senza basi.

Basi senza le quali, con il passare del tempo e soprattutto dell’ebbrezza iniziale che ogni coppia prova e vive al 100%, puntalmente fanno crollare il castello, il principe e la principessa.


Cosa apporta di così forte una sana amicizia? Innanzitutto, la complicità. Ci affezioniamo così tanto ad un amico o amica perché diventano il nostro mondo, con il buono ma soprattutto con il cattivo tempo.

Lusso che in amore difficilmente possiamo concederci se la confidenza non è così forte.

Apparire sempre sorridenti, felici e spensierati sono prerogative delle giovani coppie che si amano per poche ore durante un weekend, ma nella vita reale sono le tempeste la vera prova del 9 per due innamorati.


E quando la complicità lega tenacemente due persone, dà inevitabilmente certezze.

La certezza che difficilmente chi ci conosce bene possa ferirci o deluderci perché l’amicizia si fonda sull’accettare l’altro così com’è e condividere da sempre più tempo passioni ma anche difetti che piano piano abbiamo imparato ad amare.

”L’amore è un’amicizia impazzita.”(Lucio Anneo Seneca)

Infine, la nota più felice: saper ridere insieme. Il divertimento, le risate, il prendersi in giro senza minimamente preoccuparsi delle reazioni è ciò che impreziosisce un’amicizia, ma nell’amore diventa esplosivo, oltre che un piacevole toccasana nei momenti no.
Come si fa a non desiderare un amore così?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il segreto della mia pazienza è comportarmi come se avessi già mandato tutti a quel paese. (Bukowski)

Il mare. Un farmaco gratuito per molte malattie.