in

Che belle le feste, finchè non arrivano le domande dei parenti.

Dopo così tanti, infiniti gesti di gentilezza e benevolenza verso qualsiasi contatto della nostra rubrica o sui nostri social, vorrei mandare il messaggio più importante:cari parenti, dateci tregua.

Ancora mi sembra di sentire le interminabili domande che di spassionato e sincero hanno ben poco.

Le feste sono il campo di battaglia preferito e tanto atteso da quella schiera di “parenti” pronti a mitragliarti di tutte quelle richieste di cui facciamo volentieri a meno anche con noi stessi. Casa, lavoro, famiglia, progetti, problemi, salute, affari. Ma una vita?

“Una mela al giorno toglie il medico di torno, ma un buon due chili e mezzo di aglio e cipolla ti tolgono di torno anche i parenti.”(Anatolj Balasz)

Lo so, siamo inesorabilmente legati a vita a tutti loro, che siano stretti o lontani. Ciò però non li autorizza a spulciare e a sentirsi in diritto di conoscere ogni aspetto della nostra vita.

Dell’esistenza di alcuni nemmeno Shazam otterebbe risultati, eppure spuntano fuori quando meno ne avresti voglia.

In periodi come questi l’ansia delle loro curiosità esaspera malcontenti che teniamo dentro, conflittualità che magari nascondiamo e posticipiamo ma a loro tutto questo non importa.

La loro fame non si sazia nemmeno dopo varie portate a tavola, anzi dissimulano e aspettano il momento giusto per colpirti.

“Avete mai notato che i parenti si misurano in gradi… come le scottature e i terremoti?”(Boris Abito)

Ovviamente non si fa di tutta l’erba un fascio, ma credo che debba esistere un manuale non scritto su come comportarsi da parente.

Si dice che Dio ci dia gli amici per scusarsi di coloro a cui siamo legati per sangue, ma credo poco alla distinzione tra gli uni e gli altri. Basterebbe un po’ di sano e reciproco rispetto oltre che del semplice affetto privo di ogni interesse affinchè tutti i pregiudizi sui parenti possano sparire.

Ciò che rende piacevole una parentela è che in fondo ci sia una vera amicizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PESCI – La Svolta del 2020

Le persone nate a Gennaio sono speciali. Lo studio.