in

Non biasimare chi ti ha deluso. Evidentemente non aveva altro da offrirti.

Niente ferisce, avvelena, ammala, quanto la delusione.

Perché la delusione è un dolore che deriva sempre da una speranza svanita, una sconfitta che nasce sempre da una fiducia tradita cioè dal voltafaccia di qualcuno o qualcosa in cui credevamo. E a subirla ti senti ingannato, beffato, umiliato. La vittima d’una ingiustizia che non t’aspettavi, d’un fallimento che non meritavi. Ti senti anche offeso, ridicolo, sicché a volte cerchi la vendetta. Scelta che può dare un po’ di sollievo, ammettiamolo, ma che di rado s’accompagna alla gioia e che spesso costa più del perdono.

(Oriana Fallaci)

Quante delusioni riceviamo nel corso della vita? Tante. Non si è immuni alle delusioni, perché ognuno di noi inevitabilmente – quando conosce qualcuno o quando si getta a capofitto in una qualche situazione – si carica di aspettative.

Le aspettative sono la causa di ogni delusione. Quando speriamo inevitabilmente ovattiamo in nostro futuro. Sognare è lecito e bellissimo, ma spesso facciamo veri e propri voli pindarici che, inevitabilmente, ci buttano giù.

Quando una delusione deriva da qualcuno a cui tenevi il dolore è più cocente. In un mondo in cui è sempre più difficile aprire il proprio cuore e fidarsi di qualcuno, lasciarsi andare, per poi scoprire di essersi sbagliati, è terribile.

Riporre la propria fiducia in qualcuno significa affidargli un pezzetto di sé, e quando quel qualcuno ci delude, irrimediabilmente, ci chiudiamo sempre più in noi stessi.

Non arrabbiarti con il pozzo che è secco perché non ti da l’acqua, piuttosto domandati perché continui ad insistere nel voler prendere l’acqua dove hai già capito che non puoi trovarla. (Riflessione Buddista)

Non hanno tutti il nostro stesso cuore. Non tutti sono disposti a sacrificarsi per il bene di qualcun altro. In una società sempre più improntata sul narcisismo, l’egoismo dilaga e nessuno è più disposto a mettere da parte se stesso per rendere felice un’altra persona.

Quando ti aspetti qualcosa da qualcuno cerca di capire se quel qualcuno oggettivamente ha il valore che gli attribuisci o se semplicemente lo stai caricando di aspettative.

Spesso infatti filtriamo i difetti di una persona vedendo soltanto i suoi lati positivi, quando invece sono proprio i difetti a farci capire se fidarci o meno di lei.

Il viaggio è nella testa – Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proposito del 2020? Vengo prima IO, il resto può aspettare…

Tra tutti quelli che non hanno creduto in me, la più difficile da perdonare sono io.