in

Ti senti infelice? Ascolta queste parole…

Segui sempre le 3 “R”: Rispetto per te stesso, Rispetto per gli altri, Responsabilità per le tue azioni. (Dalai Lama)

Le discipline orientali acquisiscono sempre più popolarità anche in Occidente. Questo succede perché i principi alla base di queste discipline sono veri e proprie linee guida per migliorare sensibilmente la propria vita.

Alla base dell’infelicità di un individuo c’è la scarsa consapevolezza di sé e dei propri desideri. Un soggetto consapevole è invece una persona imperturbabile dagli inevitabili cambiamenti – anche dolorosi – della vita. Quando acquisisci consapevolezza di chi sei non consenti più al mondo esterno di influenzare la tua vita e le tue scelte, ma vai dritto per la tua strada.

Ecco perché per essere veramente felici secondo il Dalai Lama bisognerebbe fissare bene a mente questi importantissimi principi:

Segui sempre le tre “R”Rispetto per te stesso, Rispetto per gli altri, Responsabilità per le tue azioni. (Dalai Lama)

Rispetto per se stessi. Trovare il proprio Vero Io e rispettarlo è il principio cardine di questa concezione. Violentando la propria anima cercando di essere qualcuno che non siamo equivale a soffrire. Quando non sappiamo bene chi siamo stiamo sbagliando.

Ogni azione sarà dettata non da principi saldi dentro di noi ma da fattori esterni. Consolidare la propria interiorità è il segreto per non perdere mai la retta via del percorso meraviglioso che ognuno di noi è destinato a compiere. Conosci te stesso dicevano gli antichi.

Conosci te stesso e rifletti ciò che sei in ogni cosa che fai.

Rispetto per gli altri. E’ il secondo fondamentale passo verso la felicità. Ogni persona è un mondo a sé, con le sue interminabili esperienze ed emozioni. Non siamo obbligati a capire questo mondo, soprattutto se basato su principi che non ci appartengono, ma – soprattutto – non dobbiamo giudicare il percorso tracciato da altri.

Cercare di condizionare gli altri imponendo schemi appartenenti al nostro mondo equivale a soffrire. Non possiamo costringere gli altri a comportarsi in un certo modo, ma possiamo modificare la nostra reazione ai loro comportamenti.

Rispettare gli altri per quello che sono significa anche lasciarli andare qualora il loro mondo cozzi col nostro. Imposizioni e forzature sono del tutto inutili e controproducenti e soprattutto fonte di infelicità per entrambi i soggetti. Ogni cambiamento deve avvenire spontaneamente quando l’anima del soggetto è prona.

Responsabilità per le tue azioni. Ecco l’ultimo e più cruciale insegnamento di questa disciplina: qualsiasi cosa tu faccia sii responsabile delle tue azioni, anche quando di queste azioni non ne vai completamente fiero. Assumersi le proprie responsabilità equivale ad accettarsi e accettandosi – nonostante i propri difetti e le proprie debolezze – saremo felici.

E ALLORA COSA ASPETTI? RINCORRI LA TUA FELICITA’

Il viaggio è nella testa – Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda il mio profilo quanto vuoi, ma le cose più belle le faccio offline!

Astrologia Karmica: chi sei oggi dipende molto dalla tua vita precedente.