in

Il geloso è un fastidio per gli altri, ma è un tormento a se stesso.

Il geloso è un fastidio per gli altri, ma è un tormento a se stesso.(William Penn)

Ultimi accessi, like, cuori, commenti, cronologie, password… Ma basta. Controllateli pure, ma non controllerete mai chi amate!Avete mai fatto caso a quanto tempo perdiate dietro tutte queste cose, frustandovi e rimanenendo sempre e comunque con il dubbio.

Disinnescate questa ossessione, la paura di esser traditi vi farà implodere dalla rabbia o peggio ancora esplodere e mandandovi alla deriva, sempre più lontano dal partner.

Oggi scopri una chat, domani una chiamata improvvisa… E la lista si allunga giorno dopo giorno. Pensate che quando tutto questo non esisteva, fossero tutti cornuti?Benvenuti nel meraviglioso mondo della gelosia.

Con il prezzo del biglietto, si ottiene un mal di testa, un impulso quasi irresistibile a commettere un omicidio, e un complesso di inferiorità. (JR Ward)

Sinceramente non credo. Dovremmo accettare che un like o una faccina su Whatsapp non sono un tradimento alll stato embrionale.

Fateci caso, ma solitamente chi vi fa paranoie su queste frivolezze, è il primo ad avere impronte digitali di sblocco o la cronologia sempre vuota. Semplicemente ridicoli.

Il modo migliore per scoprire se ci si può fidare qualcuno è di dargli fiducia.(Ernest Hemingway)

Io mi fido di chi si mostra completamente per quel che è, scomodo o no, nella realtà o su un social, ma senza filtri o limitazioni.

Perché solo così, non potrà mai scaturire quella gelosia malata fatta di film mentali o fantasie infondate.

Il viaggio è nella testa – Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sale, farina, zucchero e latte: i veleni che ci accorciano la vita.

Guarda il mio profilo quanto vuoi, ma le cose più belle le faccio offline!