in

Una persona delusa non fa rumore, ma non si fa più trovare.

Crederci, crederci sempre. Sentiamo sempre più spesso questo inno motivazionale, per spronarci a mettere completamente noi stessi in ciò o in chi desideriamo fortemente. D’altronde, come biasimare questi intramontabili ottimisti, perchè altrimenti non avrebbe senso metterci tutte le proprie forze.

Ma cosa succede quando ci rendiamo conto che tutti i nostri “sacrifici” vengono vanificati, facendoci sprofondare nell’abisso della delusione?


Le delusioni aprono gli occhi e chiudono il cuore.
(Anonimo)


Esatto, la delusione. La delusione annienta i nostri sorrisi, i nostri progetti, la voglia di cominciare ogni nuova giornata con la voglia di viverla intensamente nell’attesa di un incontro o semplicemente di una chiamata da chi teniamo particolarmente. Ci incatena pericolosamente in una gabbia di frustrazione e pessimismo, da cui ci sembra impossibile uscire.


I dolori, le delusioni e la malinconia non sono fatti per renderci scontenti e toglierci valore e dignità, ma per maturarci.
(Hermann Hesse)


Vi do una buona notizia. Questo è semplicemente ciò che vogliono coloro che la procurano, perchè immeritevoli della nostra presenza. La delusione non è altro che un passaggio, quasi obbligatorio, per andare avanti e rimarginare le ferite procurate dai nostri errori, che spesso si traducono nell’eccessiva fiducia posta in chi non ha saputo apprezzarla.

Ciò che è importante è capire quale sia il momento giusto per reagire, ma sopratutto in modo in cui farlo. Con le esperienze, si impara a voltare pagina, non perchè, sempre secondo gli ottimisti di cui parlavo, chiusa una porta si aprirà un portone, ma semplicemente perchè dobbiamo essere presenti e concentrati sulla vera priorità: noi stessi.


La delusione è per una anima nobile quello che l’acqua fredda è per il metallo incandescente; essa rinforza, intensifica, ma mai distrugge.
(Eliza Tabor Stephenson)


Mandate al diavolo le minestre riscaldate, gli spifferi lasciati dalle porte socchiuse. Prendete in mano la vostra vita, perchè deve essere innanzitutto vostra. Riordinate i vostri piani, esprimetevi nelle vostre passioni e ripartite, perchè chi è felice con sé stesso conquisterà più facilmente una persona altrettanto felice e che abbia sviluppato la vostra identica maturità.


I successi migliori delle persone arrivano dopo le loro più grandi delusioni.
(Henry Ward Beecher)

Adesso si che posso trovarmi d’accordo con gli ottimisti. Crederci sempre, perseguite i successi, indipendentemente da chi vi ha deluso, semmai solo per dimostrare loro il grosso favore che vi hanno fatto. Perchè nella vita la ruota gira sempre, l’importante è non fermarsi mai, per nessuno al mondo.

  • JEREMY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Niente ferisce e avvelena quanto la delusione.

Zero scuse. Chi ama non tradisce.