in

Stanchezza e spossatezza? E’ l’arrivo della Primavera.


Ascolta: riesci a sentirla? La dolce cantata della primavera. I ciuffi d’erba che spingono attraverso la neve. Il canto delle gemme che erompono dal ramo. Il tenero timpano del cuore di un giovane pettirosso. Primavera.
(Diane Frolow)

Ci siamo. Il 20 Marzo alle ore 22:58 italiane – in occasione dell’Equinozio che vedrà il giorno e la notte spartirsi esattamente la nostra Terra – arriverà la tanto attesa Primavera.

Dopo un Inverno emotivamente e fisicamente pesante, il profumo delle evocative Primule (chi di noi non le hai assaggiate da bambino?) e dei coloratissimi Denti di leone che cominciano a decorare i nostri prati; il cinguettio degli uccelli che dall’Africa tornano in Italia per nidificare; i primi tiepidi e ancora timidi raggi di sole che sembrano consigliarti una bella passeggiata sulla spiaggia. Serenità. Relax.

Lo sentite anche voi? E’ il dolce richiamo della Primavera…

In Primavera la natura si risveglia, le giornate si allungano e tutto questo influisce positivamente anche sul nostro corpo e sulla nostra mente, ma esistono alcuni ‘effetti collaterali’ che la bella stagione porta sempre con sé – almeno durante i primi periodi – e con cui dobbiamo imparare a fare i conti.

A parte le tanto temute allergie, è il ‘Mal di Primavera’ che colpisce la maggior parte di noi, conosciuta anche come ‘Sindrome del Letargo’.

Quali sono i sintomi?

  • Stanchezza
  • Debolezza
  • Cattivo umore
  • Ansia
  • Irrequietezza
  • Insonnia
  • Mancanza di concentrazione

Quali sono le cause?

  • Riabituarsi all’Ora legale, che porta via un’ora di sonno. Le giornate più lunghe e più calde costringono il corpo ad abituarsi a nuovi ritmi e a risvegliarsi dal torpore invernale.
  • Continui sbalzi di temperatura. 
  • Cattiva alimentazione. Arriva la Primavera e l’alimentazione ipercalorica utile nei mesi invernali contribuisce ad appesantire il fisico.

Quali sono i rimedi?

Cambiare alimentazione può essere un primo grande passo per iniziare a sentirsi meglio. Prediligere frutta, verdura, semi, legumi per reintegrare i sali minerali e le vitamine fondamentali in questo periodo per il nostro corpo. Sono infatti alimenti ricchi di vitamine A, B, C ed E. Mettete un freno per qualche settimana a carni grasse ed insaccati.

Bere almeno due litri di acqua al giorno. L’acqua infatti aiuta ad eliminare le tossine accumulate durante l’inverno e a far fronte ad una eccessiva sudorazione dovuta alle temperature più alte.

Dormire 8 ore al giorno, non meno e non oltre. Dormire in modo adeguato è indispensabile per il benessere fisico e mentale di un individuo e aiuta a non accusare stanchezza e spossatezza durante il giorno.

Svolgere almeno 30 minuti di attività fisica tre volte a settimana per rafforzare mente e corpo.

Il viaggio è nella testa – Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Certi uomini non maturano mai. Marciscono.

RICORDIAMO IL VERO MOTIVO PER CUI SI FESTEGGIA L’8 MARZO.