in

Dedico i miei pensieri di Natale alle persone che hanno perso qualcuno.

Dedico i miei pensieri di questo Natale alle persone che sanno resistere.

Durante le feste si sa, rispetto al resto dell’anno, la malinconia torna a farsi sempre più viva. Questo succede perché il Natale è il periodo dell’anno che si dovrebbe trascorrere con chi ami, e purtroppo quando chi ami non c’è più o ti ha recentemente lasciato, a Natale, la sua assenza la avverti di più… (Il viaggio è nella testa)

Dedico i miei pensieri di Natale alle persone che hanno perso qualcuno. Lo sguardo in questo bianco 25 non potrà che salire verso l’alto immaginando un altrove di gioia, come contrappeso a una vita difficile qui, in cui stringere i denti per andare avanti.

Dedico i miei pensieri di questo Natale alla gente che non arriva, economicamente parlando, a fine mese, alle mamme che lasciano sgorgare le lacrime solo al mattino quando i bimbi sono a scuola, la casa è vuota e magari non c’è un marito (…), e a quei mariti che cercano di fare di tutto per portare avanti la famiglia in manieri dignitosa e onesta, che quando tornano a casa senza un grande guadagno si presentano però con un carico di carezze e amore per la famiglia.

Dedico questo Natale agli amici, quelli veri, che non scompaiono con la distanza, difficoltà o silenzio.

Dedico i miei pensieri di questo Natale a chi non ha perso la capacità di entrare in luoghi altri attraverso la lettura… Perché un libro sa essere un ottimo alleato nei momenti bui.

Dedico i miei pensieri di questo Natale alle persone che sanno resistere, reinventarsi, riciclarsi, rinascere dalle proprie ceneri come l’araba fenice, più belli e forti di prima.

Dedico i miei pensieri di questo Natale ai parenti che sanno stringersi intorno a un albero con amore.

Dedico tutti i pensieri di questo Natale alla Speranza, alla Calma, alla Perseveranza, doti che si dovrebbe sempre provare a coltivare nella vita, perché senza di esse saremmo perduti subito.

Dedico questo Natale a chi, nonostante tutto, lascia entrare un po’ di aria fresca nel cuore, senza sollevare muri e senza chiudere le porte del cuore.

Testo scritto da Anton Vanligt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CANCRO – La tua rivincita.

Ma smettetela di dipendere. Smettetela di aspettare messaggi o chiamate.