in

Ogni dolore fisico ha uno specifico significato emotivo. Ecco i dolori più comuni.

Mens sana in corpore sano (mente sana in corpo sano). Giovenale

Sin dall’antichità il collegamento tra la mente e il corpo è stato notoriamente riconosciuto. Mente e corpo fanno parte di una stessa entità che è l’individuo e difficilmente discernono l’una dall’altra. Proprio per questo motivo capita spesso che un dolore fisico sia strettamente collegato ad un malessere emotivo; allo stesso modo difficilmente chi ha una mente intrisa di tristezza sentirà vigore e forza a livello fisico.

Un corpo in salute richiede necessariamente una mente libera dal dolore. Cercare di guarire semplicemente ricorrendo a medicine o terapie in molte malattie risulta inutile ed inefficace, perchè la causa primaria di quel dolore risiede nella mente.

Le emozioni negative – se protratte per lunghi periodi di tempo e se soffocate – possono causare dei disagi fisici che alla lunga si tramutano in vere e proprie malattie.

In particolare alcuni dolori del nostro corpo sono indice di specifiche malattie emotive. In questi casi è necessario ascoltare esattamente i segnali che il nostro corpo ci invia per cercare di risolvere il problema nel migliore dei modi, prima che sia troppo tardi:

Mal di testa. Il mal di testa può essere un segnale ben preciso del nostro corpo: l’incapacità di tramutare un pensiero in azione. Generalmente si presenta quando si ha nella mente un pensiero ossessivo che ci destabilizza. Potrebbe indicare una stanchezza emozionale che si protrae nel tempo e a cui bisogna necessariamente reagire. Occorre armarsi di coraggio e prendere la decisione che noi sappiamo essere migliore per noi ma che – per paura o mancanza di coraggio o timore di rimanere da soli – tardiamo a porre in azione.

Cervicale. Il collo è spesso il punto in cui in un individuo si accumula tutta la tensione e lo stress. Chi soffre ripetutamente di questo disturbo è una persona che tende e tenere tutto dentro. Quando non si lasciano andare le emozioni negative queste ristagnano, sedimentandosi nella nostra testa. Se sei spesso affetto da Cervicale impara a lasciare andare. Abbandona i pensieri negativi – anche se la risoluzione di quel problema che ti destabilizza non è possibile o ancora possibile.

Mal di stomaco. Lo stomaco è l’organo dell’uomo maggiormente sensibile agli sbalzi emotivi di una persona. Capita frequentemente di soffrire di cattiva digestione o dolori alla parta alta del ventre in seguito ad una delusione emotiva. E’ generalmente il primo tra i sintomi che si manifesta quando qualcuno soffre a livello emotivo. Il primo campanello dall’allarme a cui bisogna prestare grande attenzione prima che sia troppo tardi per intervenire.

Dolore alla schiena. Il mal di schiena è un altro importante e frequente sintomo di insoddisfazione emotiva. I dolori articolari in soggetti con problemi emozionali sono molto frequenti. Questo perché un soggetto emotivamente fragile tende a sentire spesso una stanchezza emozionale che si tramuta in stanchezza fisica. In particolare il mal di schiena indica mancanza di supporto emozionale. Probabilmente sei stato abituato a sorreggere tutto da solo, a raccoglierti da solo anche nel momento del bisogno. Sentirsi soli può essere la causa di questo tipo di disturbo.

– Dolore ai piedi.  I piedi sono la parte del corpo che ha più di 7000 connessioni nervose con tutto il corpo. Ogni piccola parte del piede infatti è strettamente connessa ad una parte del corpo e il dolore in uno specifico punto dello stesso può essere indicativo di un disturbo più grande.

Il viaggio è nella testa – Riproduzione riservata

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Donna più passionale? Quella del LEONE !

Le ragazze sono come le mele sugli alberi, le migliori sono sulla cima dell’albero.